GLI ULTIMI COMMENTI

  1. Avatar
  2. Avatar
  3. Avatar
  4. Avatar
  5. Avatar
Post più visti sui Vaccini
POST PIU VISTI SUL GREEN PASS

Gli fu offerta la guida dello Stato di Israele nel 1952, alla morte del presidente Weizmann, ma Einstein rifiutò. Fu il direttore del più grande giornale israeliano a lanciare l’idea e il governo decise di richiedere formalmente allo scienziato di assumere l’incarico. Così il primo ministro David Ben Gurion (1886-1973) incaricò il suo ambasciatore a Washington, Abba Eban (1915-2002), di domandare a Einstein (che risiedeva a Princeton, Usa), se fosse d’accordo. La notizia aveva già raggiunto lo scienziato per mezzo del New York Times.

Einstein in una sinagoga di Berlino nel 1930, suonando il violino per un concerto di beneficenza.

Einstein ne rimase molto scosso: alla fine chiamò l’ambasciatore a Washington e respinse l’offerta. Inviò anche una lettera in cui espresse i motivi del suo rifiuto: disse di sentirsi inadatto, essendosi occupato per tutta la vita di argomenti oggettivi e scientifici e di essere troppo in là con gli anni per portare a termine in modo ottimale l’incarico (al momento della proposta aveva 73 anni).

Albert Einstein con la sua segretaria Helen Dukas in un concerto di beneficenza
alla Nuova Sinagoga Oranienburger Strasse, Berlino
Commenti