GLI ULTIMI COMMENTI

  1. Avatar
  2. Avatar
  3. Avatar
  4. Avatar
  5. Avatar
Post più visti sui Vaccini
POST PIU VISTI SUL GREEN PASS

Svezia e Danimarca hanno dichiarato mercoledì che stanno sospendendo l’uso del vaccino COVID-19 di Moderna per i gruppi di età più giovane dopo segnalazioni di possibili rari effetti collaterali cardiovascolari.

L’agenzia sanitaria svedese ha affermato che sospenderà l’uso del vaccino per le persone nate nel 1991 e in seguito poiché i dati indicavano un aumento di miocardite e pericardite tra i giovani e i giovani adulti che erano stati vaccinati. Tali condizioni comportano un’infiammazione del cuore o del suo rivestimento.

“La connessione è particolarmente chiara quando si tratta del vaccino Spikevax di Moderna, specialmente dopo la seconda dose”, ha detto l’agenzia sanitaria, aggiungendo che il rischio di essere colpiti era molto piccolo.

Le azioni di Moderna sono scese del 4,9%, o $ 16,08, a $ 316,11 negli scambi pomeridiani.

Un portavoce di Moderna ha affermato in una e-mail che la società era a conoscenza delle decisioni delle autorità di regolamentazione in Danimarca e Svezia di sospendere l’uso del suo vaccino nei soggetti più giovani a causa del raro rischio di miocardite e/o pericardite.

Secondo uno studio statunitense che deve ancora essere sottoposto a revisione paritaria, i giovani maschi sotto i 20 anni hanno fino a sei volte più probabilità di sviluppare miocardite dopo aver contratto il COVID-19 rispetto a quelli che sono stati vaccinati.

La Danimarca ha affermato che, pur utilizzando il vaccino Pfizer/BioNTech come opzione principale per le persone di età compresa tra 12 e 17 anni, ha deciso di sospendere la somministrazione del vaccino Moderna alle persone di età inferiore ai 18 anni secondo un “principio di precauzione”.

“Nei dati preliminari … c’è il sospetto di un aumento del rischio di infiammazione cardiaca, quando vaccinato con Moderna”, ha affermato l’autorità sanitaria danese in una nota.

Ha fatto riferimento ai dati di uno studio nordico non ancora pubblicato, che ora verrebbe inviato all’Agenzia europea per i medicinali (EMA) per un’ulteriore valutazione. I dati finali erano attesi entro un mese, ha aggiunto.

Svezia e Danimarca hanno affermato di aver invece raccomandato il vaccino Comirnaty, di Pfizer/BioNTech (PFE.N) .

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.