GLI ULTIMI COMMENTI

  1. Avatar
  2. Avatar
  3. Avatar
  4. Avatar
  5. Avatar
Post più visti sui Vaccini
POST PIU VISTI SUL GREEN PASS

Al culmine di una pandemia senza precedenti, il rapido sviluppo di efficaci vaccini SARS-CoV-2 è stato accolto con sollievo e ammirazione per la scienza sperimentale ( Sahin et al., 2021 ). Tuttavia, dal punto di vista medico si dimostrerà convincente considerare possibili sequele di iniezioni di vaccini in miliardi di esseri umani. Secondo quanto riferito, una dose da 0,5 ml di adenovirus ricombinante ChAdOx1-S di AstraZeneca contiene 5 × 10 10 particelle di adenovirus 26 di scimpanzé (Ad26) ( https://assets.publishing.service.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data /file/963928/UKPAR_COVID_19_Vaccine_AstraZeneca_23.02.2021.pdf) che trasportano un equivalente di circa 2,5 µg di DNA ricombinante di scimpanzé Ad26. È probabile che le particelle di adenovirus vengano assorbite dalle cellule del sistema linfatico e del fegato e il loro DNA sarà trasportato ai nuclei delle cellule. In questa recensione, sono state presentate le prove per l’inserimento del DNA di adenovirus nei genomi del ricevente e le sue conseguenze.

  • (i) I vaccini basati sul vettore di adenovirus possono portare all’integrazione del DNA di adenovirus a frequenza sconosciuta e con conseguenze epigenetiche imprevedibili. È concepibile che gli effetti epigenetici possano essere notati solo anni dopo la vaccinazione.
  • (ii) I geni adenovirali ancora presenti nel DNA vettore dell’adenovirus potrebbero diventare trans-attivati ​​da fattori cellulari e portare a reazioni di memoria immunitaria variabili individualmente che sono vissute dai vaccinati come sintomi transitori post-vaccinazione. Gli esiti fatali dovuti a reazioni immunitarie estreme sono stati fortunatamente eventi molto rari.
  • (iii) L’RNA di SARS-CoV-2 o suoi segmenti, come il gene spike, può essere retrotrascritto dalle trascrittasi inverse codificate da LINE-1 o da altri fattori, e il DNA così sintetizzato può integrarsi a frequenze e posizioni sconosciute nel genomi dei vaccinati. Naturalmente, lo stesso vale per tutte le infezioni da SARS-CoV-2. Quindi, il rischio di eventi di integrazione indesiderati delle trascrizioni inverse dell’RNA SARS-CoV-2 in caso di infezioni da SARS-CoV-2 sembra simile a quello della vaccinazione con il vaccino Covid-19 a base di mRNA.

Questi meccanismi della biologia di base devono essere considerati nel contesto dei programmi di vaccinazione di massa degli esseri umani in tutto il mondo. Se e come questi meccanismi giocheranno un ruolo predominante in medicina in futuro dovranno essere seguite da meta-analisi critiche. Al momento non esiste una valida alternativa alla vaccinazione di miliardi di esseri umani. La popolazione umana attualmente partecipa all’esposizione al DNA estraneo in un enorme esperimento. Dopo il completamento delle vaccinazioni in tutto il mondo, dovrebbe essere istituito un programma sentinella post-vaccinazione per monitorare l’esacerbazione di disturbi umani inaspettati, forse nuovi, negli individui vaccinati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.