GLI ULTIMI COMMENTI

  1. Avatar
  2. Avatar
  3. Avatar
  4. Avatar
  5. Avatar
Post più visti sui Vaccini
POST PIU VISTI SUL GREEN PASS

Le hanno ritrovate a Nazca, in Perù, ed erano in perfetto stato di conservazione. Da allora cosiddette “mummie aliene” sono oggetto di studio da parte di scienziati di tutto il mondo. Un team di ricercatori dell’Università di San Pietroburgo e del Colorado Hospital avrebbe datato i misteriosi reperti col C14, stabilendo che le creature avrebbero vissuto tra il 400 ed il 200 a.C. Ma è sulle loro origini extraterrestri che ancora ci si interroga.

Secondo il dottor Edson Vivanco, specialista di scheletri che fa parte della squadra di ricerca, le mummie aliene sarebbero vere. Gli scheletri sono risalenti a 1.700 anni fa e appartengonno ad “esseri non umani”, ha detto al Sun. Altri scienziati hanno definito falsi quei cadaveri bizzarri con tre dita e cinque falangi per arto ma per lui: “Molti dettagli indicano che i corpi sono veri. Ricreare un cranio con queste caratteristiche sarebbe molto difficile.

La fonte principale è Gaia.com.

Da allora, a parte il sensazionalismo di annunciare il ritrovamento di un alieno mummificato, molti hanno dato della FAKE. Soprattutto per il coinvolgimento di una vecchia conoscenza, l’ufologo messicano Jaime Maussan noto per aver spacciato una mummia egizia per l’alieno di Roswell.

Altri scienziati hanno già espresso la propria idea su questi esseri. “Attualmente stiamo studiando le prove e finora niente evidenzia che si tratti di una frode o che i corpi siano stati alterati.

Ribadisce Vivanco Dai test non è emersa alcuna modifica. Abbiamo invece molte prove che ci fanno pensare il contrario”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.